#parolebuone

Sergio Astori

S

Condivisione

C

La sesta parola buona è CONDIVISIONE.
È un tempo in cui numerose persone provano ciò che altri hanno sofferto per una vita: l’isolamento, la solitudine, l’incertezza, l’instabilità lavorativa, gli esiti di un’ansia cronica e dell’immobilità del corpo.

Appuntamento

A

La quinta parola buona è APPUNTAMENTO.
Sin dal primo istante di vita, i sensi di un essere umano si aprono per evitare di smarrirsi, affamati, come sono, di indicazioni di senso e di affetto.

Lode

L

La quarta parola buona è LODE.
Siamo fieri di chi si spende per aiutare gli altri senza desiderare di essere ricordato come un eroe.

Armonia

A

Quando le abitudini sono rivoluzionate, restano mute le note che compongono la colonna sonora della nostra esistenza. Se siamo colpiti nell’animo, emettiamo voci sottotono e tutto il nostro vivere è scordato.

Saggezza

S

Quali sono i consigli che possono cambiare la nostra vita?
Quando abbiamo dei dubbi e non troviamo soluzioni, abbiamo bisogno di consigli utili e importanti.

Sergio Astori

Chi sono

Sono papà di Giulia e Silvia e marito di Monica, immunologa clinica.
Mi appassiona conoscere ciò che ci anima come donne e uomini, e studio le situazioni di limite che possono offuscare la bellezza delle persone.
Sono cresciuto a Bergamo, poi sono diventato medico a Milano, poi mi sono specializzato a Pavia in psichiatria e psicoterapia, infine ho completato gli studi con un dottorato in Salute pubblica, scienze sanitarie e formative.
Esercito a Milano dove insegno alla Facoltà di Psicologia dell’Universita Cattolica.
Quello che credo in una frase?
In noi l’intelligenza coniugata con la coscienza è una scintilla di infinito che può fare la differenza.